Creare e avviare un business online anche se parti da zero: guida per principianti

avviare un business online

Avviare un business online fa gola a molte persone e in questa guida troverai alcune delle attività che negli ultimi anni si sono rivelate proficue per coloro che vogliono guadagnare sfruttando internet.

Partiamo da un presupposto, non sto parlando di guadagnare cifre enormi e, infatti, ho usato il termine avviare, così come avvii il motore di una macchina per farla partire ma poi ovviamente dovrai guidarla con costanza per fare un lungo viaggio.

Quanto è facile o difficile avviare un business online? Dipende.

La buona notizia?
buona notizia

La buona notizia è che non è facile ma non impossibile. Lo dimostra il fatto che alcuni imprenditori digitali non si fanno problemi ad aprire davanti ai tuoi occhi i dati analitici dei risultati che hanno ottenuto.

La cattiva notizia?
cattiva notizia

Fai bene a porti qualche dubbio, anzi non illuderti, perché di fuffa in giro ce n’è davvero tanta, soprattutto sul web, e non è facile creare un business online e farlo funzionare come deve.

Cosa si intende per business online?

Il significato è abbastanza scontato e chiaro senza puntare su definizioni troppo accademiche. In sostanza, lo scopo di un business è quello di ricavare dei profitti. Nel caso dei business online si sfrutta internet e gli strumenti da esso offerti per guadagnare.

Avviare un business online: i vantaggi

  • Non devi necessariamente avere un ufficio fisico e quindi hai molta più flessibilità. Puoi lavorare da remoto in qualsiasi parte del mondo se godi di una buona connessione internet.

  • Meno costi di gestione.
  • Anche i tuoi collaboratori, non essendo legati ad un posto fisico, hanno più flessibilità ed è più facile pianificare riunioni di lavoro.

  • Monitorare il risultato o rendimento del tuo business è molto più semplice perché i dati che puoi ottenere ad esempio con Google Analytics o simile avvengono in tempo reale.

  • La maggior parte dei business online sono anche “fluidi” e quindi scalabili.

  • Un business online è anche meno costoso in fase di avvio e nel corso di questo articolo capirai il perché.

Come avviare un business online? Da dove iniziare?

Trattandosi di lavorare su internet, chi vuole avviare un business on-line deve necessariamente avere dimestichezza con tutto quello che riguarda il digital marketing e il web marketing. Non si scappa, hai 3 alternative:

  • tirarti su le maniche e metterti a studiare sodo;
  • affidarti ad una web agency “esperta”;
  • affidarti a consulenti “esperti”.

Quali i pro e i contro delle varie alternative? Scopriamolo insieme.

Business su internet fai da te?

Avviare un’attività digitale in autonomia è piuttosto difficile se non hai competenze e soprattutto esperienza in diverse materie. Quali sono le competenze che dovresti acquisire? Quali ti serviranno realmente? SEO? Web design? Ecommerce? Social Media Marketing? Programmazione?

Ne ho menzionate solo alcune. Insomma dovresti spendere sicuramente migliaia d’euro in formazione spesso solo teorica e poi fare la gavetta su te stesso con test, prove, errori etc. Quanto tempo ti ci vorrà? 

Puoi senza dubbio provare ad aprire un business online testando sulla tua pelle se hai la costanza di rialzarti ad ogni errore e riprovare. Se invece non hai il tempo, la voglia e le risorse economiche da sperperare, dovrai trovare un altra soluzione.

Affidarti ad una web agency?

Potrebbe essere un’alternativa ma spesso le web agency non son realmente esperte di business online. Non si tratta solo di realizzare un sito. Spesso le web agency fanno un po’ di tutto, siti, social, grafica, biglietti da visita cartacei etc, quindi tutto e niente. 

Ti racconto un caso reale. Nella città in cui vivo sono stata contattata dal titolare di un negozio fisico di cialde caffè. Qualche anno fa ha investito circa 15.000 euro per avviare un business on-line nella vendita di caffè su internet. Si è rivolto ad un’agenzia per la realizzazione di un ecommerce. Per diversi mesi ha speso tantissimi soldi per la gestione dei social con tante belle grafiche su ogni post e altre cose del genere.

Morale della favola? Il sito non vendeva e l’agenzia gli fatto spendere soldi in cose che non servivano. Tutto tranne quello che serviva davvero. 

Alberatura del sito sbagliata, un sito lento da far paura, nessun fattore di posizionamento on-site, on-page e off-page decente. Altro che business online, direi un disastro online. Com’è andata a finire? Bene, rivolgendosi ad un consulente ecommerce veramente esperto e a me per un corso di SEO Copywriting.

Con una struttura ad hoc, i fattori SEO e la velocità del sito apposto e il supporto di un esperto nelle campagne Google Ads ora il sito vende.

E i consulenti? Ti possono aiutare?

Dipende. Se il consulente è un imprenditore digitale di comprovata esperienza e con i propri business online di successo, allora potrebbe esserti utile. Ovviamente deve poterti documentare i risultati che ha ottenuto. Se pensi di optare per questa soluzione ti consiglio di contattare Emanuele Tolomei e chiedergli info sul suo metodo e in particolare sul percorso ET Prison.

Non è un corso e neanche un videocorso ma è il Metodo più veloce e sicuro per avviare un business o start-up online stando a tu per tu privatamente con il fondatore di ET Metodo, Emanuele Tolomei, che ti aiuterà a tirare su un progetto online in soli tre giorni e a farlo monetizzare sin da subito. 

Quali sono i migliori business online e quelli più redditizi?

Hai già le idee chiare sul tipo di progetto che vuoi avviare? O forse hai bisogno di chiarimenti? Ora ti spiegherò in breve in cosa consistono alcune attività imprenditoriali online che meritano di essere prese in considerazione. Alcune di queste sono considerate a basso rischio e non richiedono un capitale di investimento eccessivamente oneroso. 

Altre sono un po’ più impegnative ma le dovresti comunque prendere in considerazione soprattutto se disponi di un budget più elevato per avviare il tuo business digitale.

A questo punto ti starai chiedendo quali sono i business online che producono un buon rendimento e soprattutto quanto capitale devi investire per avviare un’attività del genere sul web. Ecco un elenco che vale la pena approfondire.

Il dropshipping

Aprire un negozio elettronico in dropshipping è una soluzione davvero snella ed economica per fare ecommerce. Il vantaggio sta nel fatto che non hai costi di gestione perché non devi avere un magazzino di stoccaggio dei prodotti e di conseguenza anche i costi di spedizione vengono annullati.

Un ecommerce senza magazzino? Si, in sostanza si tratta di avviare un business online con la creazione di un ecommerce ma con il catalogo dei prodotti di qualcun altro. Il magazzino, prodotti fisici e costi di spedizioni vengono gestiti dal proprietario. 

Quindi dove è il trucco o l’inganno? Nessun inganno. La vendita dei prodotti avviene mediante il tuo ecommerce e tu incasserai una commissione per ogni articolo venduto e senza metterti sulle spalle i costi menzionati prima.

Ovviamente dovrai considerare i costi per la realizzazione del tuo ecommerce, per le attività di posizionamento SEO al fine di generare traffico organico sul sito e di campagne Ads per dare maggiore visibilità al tuo business. 

La consulenza di un esperto in questo tipo di vendita online ti aiuterà a toglierti dei dubbi e capire anche di quanto capitale avrai bisogno per avviare un business di questo tipo.

In linea di massima, l’investimento iniziale non è eccessivamente alto e si aggira indicativamente intorno ai 5.000 euro con un potenziale ritorno economico mensile di 5.000 euro.

Avviare un business online con la vendita di infoprodotti

Hai delle competenze particolari? Eccelli nel tuo lavoro? Sei un libero professionista? Un coach o formatore? Hai una passione talmente forte da renderti veramente esperto e competente su tale hobby? Puoi avviare un business online sfruttando le tue competenze e passioni con un investimento minimo.

La creazione e vendita di infoprodotti potrebbe essere il business online adatto a te. Cos’è un infoprodotto? Non si tratta di un prodotto fisico ma digitale come un ebook, un videocorso, un podcast, un file audio, un file pdf.

Negli ultimi anni veramente sul web ne vediamo di ogni tipo. Personal trainer, insegnanti di lingue, psicologi, avvocati che non insegnano più solo nelle aule fisiche ma propongono videocorsi completi su ogni cosa.

Funziona? Assolutamente sì, però alle spalle di un infoprodotto ci deve essere sempre una strategia mirata e saper mettere in moto la macchina degli automatismi tipici del marketing automation e quindi squeeze page e lead magnet per raccogliere contatti, email marketing per educarli, landing page per la vendita del prodotto. 

Anche in questo caso un consulente esperto può aiutarti a identificare quali strumenti sono quelli che meglio si addicono alla tua nicchia e al tuo prodotto e quali investimenti dovrai sostenere per realizzare il tuo progetto.

Creare un business online con un blog

Il blog è un altro metodo per avviare un business online. Molti blog di successo e ad alto traffico monetizzano grazie alla vendita di spazi pubblicitari e alle collaborazioni imprenditoriali per la sponsorizzazione di prodotti. 

Blog e vendita di infoprodotti possono anche convivere insieme in un bellissimo matrimonio. Supponiamo che tu sia un esperto di un determinato settore. Attraverso i blog scrivi articoli attinenti al tuo settore e li ottimizzi dal punto di vista SEO per attirare traffico organico. 

Puoi associare una squeeze page al tuo blog per raccogliere contatti al quale potrai proporre dopo una serie di mail la vendita dell’info prodotto. 

Creare un business online richiede sicuramente un impegno di tempo notevole, competenze SEO e un minimo di investimento in denaro per acquisto del dominio, hosting e redazione di articoli SEO oriented in target con la tua nicchia. 

Creare un business online con l’affiliate marketing

Puoi creare un blog e farlo monetizzare anche grazie alle affiliazioni. Ho avuto modo in più occasioni di parlare con alcuni esperti di affiliate marketing e vedere dalle loro dashboard delle Ads di Google numeri davvero interessanti. 

Nel caso dell’affiliate marketing funzionano molto bene le nicchie verticali. Alcuni scelgono la strada del blog per fare affiliazioni, altri invece preferiscono creare un sito di recensioni oppure siti simili all’ecommerce con le caratteristiche descrittive del prodotto. Avviare un business online con le affiliazioni non richiede grandissimi investimenti economici.

Crea il tuo business con formazione, coaching e consulenza online

Infine, un business online può anche abbracciare il settore della formazione, del coaching e delle consulenze di vario tipo.

In questo caso, professioni che prima venivano effettuate in studio, ad esempio lo psicologo, l’avvocato, il commercialista e così via, estendono i rami della loro attività fisica verso l’online. 

Anche in questo caso occorre progettare una “macchina digitale” automatizzata che generi contatti online e richieste di prenotazioni per le consulenze. Oggi come oggi esistono anche degli ecommerce che vendono consulenze come se fossero prodotti.

Vuoi avviare il tuo business online? Ecco come fare

Su studiareseo.org puoi metterti in contatto con alcuni dei migliori esperti digitali nel panorama del web marketing in Italia.

Riempi il modulo contatto spiegandoci qual è il tuo progetto e ti metteremo in contatto con un consulente veramente esperto proprio sul settore che vuoi avviare. Su studiareseo.org trovi solo persone che lavorano veramente ogni giorno su casi reali. Nessun #ciarlatano al comando. Vuoi davvero creare o avviare un business online? Contattaci.

Richiedi una consulenza

Business online
Nome
Nome
Nome
Cognome
Privacy policy

Copyright © studiareseo.org - Velia De Laurentiis - P.Iva 03065740593 - info@studiareseo.org - Privacy Policy - Cookie Policy